Top del flop: le console che non hanno ingranato

Nel momento dell’esplosione dei videogiochi sul mercato, sono state tante le console che hanno tentato di rivoluzionare la scena del gaming. Alcune si sono imposte e hanno dettato legge, altre non hanno mai trovato fortuna e sono rimaste in una zona d’ombra, altre invece piano piano sono state totalmente dimenticate.

Dagli anni Ottanta, con un gran picco negli anni Novanta, sono state lanciate tante diverse console che promettevano nuove esperienze sensoriali. Tra queste, giunte ad ottenere fortune minori, possiamo ricordarci di Amstrad GX4000, Atari 5200, Atari Lynx, Commodore 64 Game System, Dreamcast, Gizmondo, Neo Geo CD, Nintendo 64DD, Nokia N-Gage o Sega Saturn. Dalle forme più estrose e futuristiche a quelle più razionali, questi dispositivi sono ormai piccoli pezzi da museo della storia tecnologica che i videogame hanno sviluppato. Certo, se non riuscite proprio a ricordarvi di cosa stiamo parlando non abbiate paura. Non siete voi ad essere fuori dal tempo, ma è la loro fama a non avervi mai raggiunto.

Ma per un mercato virtuoso come quello dei videogiochi niente sarebbe stato possibile senza tanti esperimenti, tentativi e anche fallimenti. E per questo, anche se con poca fama, tutte le console che hanno partecipato a questa evoluzione sono i protagonisti, seppur anonimi, di questa storia.

938 days ago