Microsoft Flight Simulator: passato, presente e futuro!

Microsof Flight Simulator è il simulatore di volo che ha fatto la storia del genere, talmente ben fatto da essere usato per l’addestramento di piloti veri.

I simulatori di volo della Microsoft in realtà sono moltissimi, una decina appartengono alla serie “simulator” e l’ultimo arrivato nella famiglia si chiama solamente Microsoft Flight. La dicitura “simulator” è stata tolta forse per evidenziare che ormai l’esperienza è talmente ben riprodotta da sembrare un vero volo!

Microsoft Flight SimulatorSe per i più esigenti sono diverse le proposte di simulatori di volo che si possono trovare online su siti come Groupon, LetsBonus e altri simili e che prevedono anche la presenza di un istruttore, il classico per un appassionato resta il classico e dire Microsof Flight Simulator è un marchio di garanzia.

Una saga fortunata, nata nell’82 con un modello di volo realistico anche se ovviamente visti i tempi immedesimarsi richiedeva molta più immaginazione: la grafica era qualche manciata di bit di un solo colore. In ogni caso già si intravedeva che Microsoft Flight Simulator iniziava a uscire dai canoni classici del videogioco per trasformarsi in qualcosa di più. La versione del gioco 3.0 iniziava ad avere effetti 3d ed iniziò a diffondersi e ad essere venduto in numeri interessanti.

La versione 5, nel pieno degli anni 90 già subiva gli effetti del rapido miglioramento dell’hardware e la diffusione di internet: aumentavano le variabili in gioco, migliorava la grafica e si aggiungevano optional scaricabili dal web.

Tutta questa evoluzione ha portato all’ultimo capitolo della serie Microsoft Flight Simulator, la versione X (dieci) è quella che in assoluto offriva più opzioni possibili: decine di migliaia di situazioni possibili formate dalla combinazione di moltissimi modelli di velivoli, condizioni meteo, aeroporti, rotte e paesaggi. Il Flight Simulator X è stato il primo ottimizzato per DirectX 10 e Windows Vista.

Questa edizione non funzionava con nessuna versione di Windows precedente a XP mostrando così un taglio netto con il passato e volendo inaugurare una nuova epoca fatta di grandi innovazioni grafiche . Con X si potevano vedere animali muoversi, era possibile decollare da una portaerei in movimento, ed erano stati introdotti voli con missioni specifiche.

Purtroppo però, la serie sembrò subire un brusco arresto con il fallimento degli studi Aces Studio che sviluppavano Microsoft Flight Simulator. La serie sembrava conclusa, i fan erano stati lasciati a bocca asciutta: dopo il livello realismo del decimo capitolo nel 2006 si aspettavano qualcosa che potesse lasciarli ancora più sbalorditi, ma il 2009 sembro invece portare la parola fine.Flight-Simulator-X-PC-08

Con una mossa inaspettata la Microsoft annunciò invece, nel 2010, Microsoft Flight. Flight sicuramente riprende il realismo e le opzioni del Simulator X, aggiungendo caratteristiche degne di un gioco dell’epoca del web 2. Microsoft punta sul modello del Free to Play in cui poi i giocatori pagano quando vogliono scaricare contenuti aggiuntivi ma che sono molto invogliati ad iniziare a giocare dato che non si paga nulla per il gioco, scaricabile online gratis e inesistente in versioni commerciali su disco.
Sicuramente, dato che in Flight gli aerei e le loro specifiche giocano un ruolo importantissimo nelle dinamiche del simulatore, delle missioni e delle sfide, a molti verrà voglia di comprare altri aerei! Si spera solo che il progetto Microsoft Flight duri a lungo e che corrisponda ad esso un’adeguata evoluzione. I simulatori di volo della Microsoft sono un classico che non può assolutamente tramontare.

Vincenzo Romano

Da anni freelance nel settore della comunicazione e del marketing sia offline che online, con diverse esperienze in diversi campi dagli eventi ai social media, dalle relazioni pubbliche al copywriting. Da piccolo voleva fare l'archeologo, da grande lo scrittore. Seguimi su e Pinterest.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterPinterest

2236 days ago