Security, virtualizzazione e cloud computing secondo Idc

Dall’appuntamento annuale che Idc Italia tiene a Milano sono emersi alcuni dati significativi. In particolare il mercato legato alla sicurezza IT sembra godere di un buon trend anche in questo periodo negativo. Questo andamento è, in parte, da imputare al diffondersi di una cultura tecnologica nella pubblica amministrazione, che ha forti esigenze di security legate al tema della tutela e del rispetto della privacy, e nelle PMI, che oggi utilizzano strumenti prima accessibili solo alle grosse imprese. Un fattore determinante è il web, applicazioni mobile, e-commerce e transazioni elettroniche richiedono sempre più degli standard elevati di sicurezza.

Secondo Antonio Romano, direttore di Idc Italia, vi sono tre tendenze specifiche nella security. La prima riguarda la tutela del dato non strutturato: le informazioni in azienda passano attraverso canali esterni e non più solamente centralizzati, come email, instant messaging, web e vengono utilizzati strumenti mobile come Pda, smartphone, netbook. La seconda tendenza investe il settore delle telecomunicazioni attraverso il machine-to-machine, le transizioni a catena che avvengono tra dispositivi elettronici e che devono garantire massima sicurezza dalla sorgente alla destinazione. L’ultima forte richiesta di sicurezza è nella virtualizzazione, oggi accessibile anche alle piccole e medie imprese negli ambiti del disaster recovery e della business continuity. Bisogna poi tener conto che, all’interno dell’ambito virtualizzazione, vi è una crescente propensione a coprire anche i dispositivi mobili.

L’ultima nota riguarda il Cloud Computing, sempre secondo Antonio Romano, l’IT, nel futuro più immediato, dovrà fare un po’ più di chiarezza su questa tecnologia, direttamente correlata con web 2.0 e Virtualizzazione, il cui impatto sarà estremamente importante dal punto di vista della security.

luca valente

Blogger, copywriter, markettaro, divoratore di informazioni e sogni. mi chiamo luca valente e mi occupo di posizionamento sui motori dir ricerca. Secondo le definizioni tanto di moda nel mondo business sarei un consulente marketing. Io preferisco dire che aiuto le aziende a ottenere di più. Non è abbastanza?

More Posts

Follow Me:
TwitterGoogle Plus

3632 days ago