Cloud Computing – concetto astratto o molto pratico?

Iniziamo a parlare anche sul nostro blog del cloud computing.
La definizione in Wikipedia è: ’un insieme di tecnologie informatiche che permettono l’utilizzo di risorse (storage, CPU) distribuite. La caratteristica principale di tale approccio è di rendere disponibili all’utilizzatore tali risorse come se fossero implementate da sistemi … “standard”.

L’implementazione effettiva delle risorse non è definita in modo dettagliato; anzi l’idea è proprio che l’implementazione sia un insieme eterogeneo e distribuito – the cloud, in inglese nuvola – di risorse le cui caratteristiche non sono note all’utilizzatore.’
In parole più semplici, per noi Cloud Computing si esprime in 3 concetti molto concreti:

Software e servizi distribuiti sul Web, a cui si accede tramite un browser
non è più necessario che l’utente installi applicazioni server o ‘client’
disponibilità illimitata tramite qualunque dispositivo di connessione a Internet
Per sapere cosa ne pensano gli IT manager che sono gli utilizzatori delle tecnologie, insieme a NetApp abbiamo commissionato agli analisti di IDC una survey – a cui vi esortiamo a partecipare (si accede previa registrazione).

In attesa di ricevere i risultati ci piacerebbe sapere cosa ne pensano i nostri lettori.
Per voi è un concetto concreto o ancora astratto?

luca valente

Blogger, copywriter, markettaro, divoratore di informazioni e sogni. mi chiamo luca valente e mi occupo di posizionamento sui motori dir ricerca. Secondo le definizioni tanto di moda nel mondo business sarei un consulente marketing. Io preferisco dire che aiuto le aziende a ottenere di più. Non è abbastanza?

More Posts

Follow Me:
TwitterGoogle Plus

3607 days ago