Dopo G+ Google lancia Space

10Mentre alla Google ancora si cerca di capire quale sarà la sorte che toccherà a G+, sul mercato viene lanciato Spaces, una nuova app che tenta di rilanciare il lavoro sulle piattaforme social di Google. Questa nuova app, che ha come sottotitolo “piccoli gruppi che condividono tutto”, è consente di creare gruppi di discussione su temi specifici nei quali coinvolgere i propri contatti.

Spaces non avrà solo lo scopo di rimpiazzare lentamente G+, ma vuole anche introdurre delle funzioni nuove. Infatti, la sua più grande novità è la presenza nell’app della Ricerca Google, Chrome, Foto e Youtube, una specie di app nell’app che consente di condividere contenuti senza passare da un’app all’altra ma rimanendo sempre dentro Spaces. Ogni contenuto ha uno spazio di conversazione dedicato e un link rapido da inviare tramite email ai propri contatti. Una funzione di ricerca interna permette di trovare più facilmente precedenti gruppi e contenuti. Una bella semplificazione per offrire una maggiore facilità negli scambi comunicativi. In qualche modo, insomma, la semplificazione che Google tentava di dare a G+ ma che sembrava impossibile da applicare, al punto che creare qualcosa di nuovo sembra avrebbe richiesto minori limiti e sfruttare maggiormente la creatività.

15 days ago

Boom di ChromeBook. Mac in discesa

Secondo i dati IDC del primo trimestre 2016, sembrerebbe che un nuovo interessante e inaspettato sorpasso sia avvenuto in fatto di vendite di computer. Da questi dati viene fuori che i computer di Google, i ChromeBook, stiano vendendo decisamente più del loro primo concorrente: due milioni venduti contro i 1,75 milioni di Mac. Un sorpasso che segna un traguardo storico per quei costruttori come Lenovo, HP, Acer e Dell che da  certo momento in poi hanno deciso di produrre questi computer costruiti seguendo l’idea di leggerezza, costo basso e iperconnettività. E certo il fatto che con loro si acceda al sistema operativo Chrome OS non è un fattore di poco conto, che è di certo uno dei motivi per un riscontro simile.

Con un costo che si aggira attorno ai 400 dollari, questi computer hanno spopolato soprattutto nell’ambiente studentesco, tra scuole e università, per tutti quegli studenti che non possono permettersi un computer di ottime prestazioni pagando anche un alto costo di vendita. Insomma, una mossa, quella di Google e dei costruttori partner di questa impresa, indirizzata di certo da determinate scelte e che non poteva che produrre grandi risultati e anche offrire occasione per qualche domanda sul futuro di queste aziende.

20 days ago

Foto a 360° su Facebook

1Novità dalla realtà virtuale! Sta per essere integrata da Facebook una nuova funzionalità che permette di caricare foto scattate a 360°, spianando al strada anche ai nuovi video in 360°, che rappresentano di sicuro il prossimo passo in fatto di nuovi contenuti.

È stato infatti annunciato, per ora, che tra poco gli utenti potranno caricare su Facebook le loro foto a 360° e per visualizzarle basterà utilizzare lo stesso meccanismo nei video: ruotare il telefono intorno a sé oppure scorrere col dito sullo schermo nella direzione che si preferisce. Per entrare ancora di più nella dimensione del 360°, inoltre, Facebook ha garantito un’apposita sezione per l’app su Oculus. Un’introduzione, questa, che segna per l’ennesima volta un impegno da parte di Facebook verso il settore della realtà virtuale, implementando anche dal punto di vista tecnologico grazie al lancio di alcuni nuovi mezzi, tra i quali Surround360, una videocamera a forma di disco volante con 14 lenti grandangolari da 77 gradi ognuna e due fisheye in alto e in basso da 185 gradi, innovando sotto tutti i punti di vista e anche quello degli ormai popolarissimi selfes, con un primo selfie nella realtà virtuale scattato su una foto in 360° con Londra a fare da sfondo.

24 days ago

Gli accessori per Iphone più richiesti

Da quando la Apple è entrata nel mercato degli smartphone con il primo Iphone la nostra concezione del telefono è drasticamente cambiata. Se eravamo abituati al semplice telefono cellulare, compagno fidato al quale affidare le nostre comunicazioni, con l’Iphone abbiamo dovuto rivedere cosa è possibile fare con un dispositivo simile, giungendo a constatare che le funzioni accessibili sono ben maggiori di quelle che i nostri telefoni erano soliti offrirci. Se, a farci credere questo, non bastava la rivoluzione che si attuava nel palmo della nostra mano, è bastato affacciarci alla gamma di accessori offerti da Apple per capire che un Iphone sa esserci utile anche nei modi più diversi.

È noto che in quanto ad accessori la Apple abbia studiato tutto nei minimi dettagli, fornendo la possibilità di personalizzare il nostro Iphone a seconda degli usi che ci interessano. Inoltre fortunatamente molti di questi accessori sono a portata di mano e ancora più accessibili grazie ai coupon Unieuro disponibili su Groupon  che mettono sul mercato tutto a prezzi davvero convenienti. Infatti, se si parla di personalizzazione (ma anche di salvaguardia del proprio dispositivo), è impossibile restare estranei al richiamo di una custodia per Iphone, di sicuro uno degli accessori più richiesti dagli acquirenti. E con lo sbarco delle nuove custodie in silicone, morbide, colorate e protettive, il nostro Iphone ha trovato un compagno davvero inseparabile.

Ma non finisce qui. Come dicevamo, gli accessori combinabili con il vostro telefono sono molteplici. Pensate alle cuffie, oggetto vendutissimo e largamente richiesto tanto che alla Apple non è sfuggito di introdurre le cuffie Beats Solo2, completamente in wireless, eliminando così il fastidio dei cavi. O ancora, in fatto di ascolto e di musica, altro accessorio davvero richiesto sono gli altoparlanti bluetooth Beats Pill+, super maneggevoli e portatili ovunque.

Ma ancora, in risposta all’esigenza di avere sempre batteria disponibile, è arrivato sul mercato una nuova custodia multifunzionale: lo Smart Battery Case, la custodia che, oltre a proteggere e persoalizzare l’Iphone, lo ricarica, fino a consentirvi 25 ore di autonomia.

C’è chi però porta con se il proprio Iphone anche in situazioni più diverse. Così come per gli automobilisti che usano il proprio smartphone come un navigatore c’è il magnete che consente di agganciare il telefono in auto mentre si guida, per chi ama correre per la città c’è la comoda fascia da braccio con la quale avere tutto sotto il vostro controllo, dalle mappe alla musica, e molto altro ancora.

Ma come è risaputo, l’Iphone offre la possibilità di mettere in atto la vostra fantasia e creatività, soprattutto con l’uso della fotocamera. Molto richiesti, per implementare gli usi del vostro telefono, sono accessori come le aste supporto per selfie o gli obiettivi 4 in 1 che vi permetteranno di fotografare in modalità diverse: fisheye, grandangolare e macro 10x e 15x.

Infine, dopo una panoramica dei prodotti più richiesti in relazione alla multifunzionalità Iphone, come non citare i cavi e gli alimentatori originali Iphone, di sicuro uno degli accessori più venduti di sempre e sempre necessari per far in modo che il vostro smartphone funzioni alla perfezione, poiché non danneggia e tiene in ottima salute la vostra batteria e dunque il cuore del vostro telefono.

27 days ago

Google Home: il vostro nuovo assistente in casa

Google ha ufficialmente lanciato sul mercato Home, un prodotto che andrà a sfidare direttamente Amazon e il suo Amazon Echo in fatto di gestione della casa.

Home non è ancora stato rilasciato da Google e lo sarà soltanto per fine anno, probabilmente prima negli Stati Uniti, ma per ora è possibile introdurre a quello che saranno le sue mansioni.

Creato su un design morbido ed elegante, Home è una mini cassa che si collega alla presa elettrica e sfrutta il WiFi di casa, grazie al quale sarà in grado di azionare i suoi microfoni e quindi ascoltare qualsiasi cosa succede in casa e soprattutto di rispondere ai nostri comandi. In questo modo si può ordinare a Home di compiere alcune operazioni come l’attivare la musica o tante altre funzioni, e il tutto interamente utilizzando comandi vocali. Insomma, come un perfetto assistente vocale, sempre attivo nella sua posizione quando ne avete bisogno, Home sfrutta la tecnologia Cast, permettendogli di rendere tutta la casa connessa attraverso una grande rete multimediale, tenendo il controllo su più dispositivi situati anche in stanze diverse da quelle nelle quali impartiamo i comandi.

Un bel passo avanti verso la conquista dello spazio che non ci resta che testare nel momento in cui potremo portare Home nelle nostre case.

28 days ago